Chi dice che la palestra fa male? Ecco come ti devi allenare


Allenamento in palestra
Chi va in palestra sa benissimo che spesso e volentieri, seppure ci si allena in maniera molto dura, non si vedono arrivare i risultati sperati. Perché?

Non basta darci dentro e faticare a più non posso. Ovviamente non serve a nulla nemmeno fare pochi esercizi svogliatamente e passare il tempo a guardare fuori dalla finestra.

Vogliamo qui riportarvi i tipici errori che fanno quelli che vanno in palestra senza troppa coscienza.



Sono alcuni errori che ti impediscono di fare progressi! Prendine nota!

Se non hai un piano di allenamento, non conosci il tuo corpo e non hai un obiettivo preciso, difficilmente raggiungerai dei risultati meritevoli d’attenzione.

Devi pianificare un allenamento adatto alle tue esigenze e alle tue capacità, per almeno sei mesi!

Innanzitutto che somatipo sei?

Se nemmeno sai cosa sia un somatipo, ti consiglio di andare avanti nella lettura di questo articolo e di leggere tutto quello che troverai in questo sito! Ne hai bisogno!

Le corporature si possono dividere in tre somatipi: endomorfo, mesomorfo e ectomorfo. Un ectomorfo, è un fisico naturalmente magro, asciutto. Se sei mesomorfo hai una corporatura muscolosa, dalla postura corretta, con le spalle ampie. Un endomorfo invece ha le spalle strette, i fianchi larghi, ed il corpo molle.

E’ chiaro che in base al somatipo ci sarà un allenamento diverso ed un’alimentazione diversa. A proposito di diete e di una corretta alimentazione, puoi leggere questo articolo.

Se sei un ectomorfo, ovvero magro naturalmente e vuoi mettere su massa muscolare, dovrai alimentarti con una dieta ricca di carboidrati e grassi, allenandoti con pochissima cardio e tanta pesistica.

Se invece sei un endomorfo, ovvero hai il corpo molle e molto grasso da perdere, dovrai ridurre al minimo i carboidrati ed i grassi e puntare sulle proteine. Come allenamento dovrai puntare regolarmente sulla cardio ad alta intensità, e anche un po’ di pesi ti faranno benissimo.

Il mesomorfo, trovandosi in mezzo agli altri due somatipi, dovrà strutturare una alimentazione e un allenamento che si bilanci un po’ tra i due poli che abbiamo visto per l’ectomorfo e per l’endomorfo.

Una volta che abbiamo capito che somatipo siamo, deciso la nostra dieta e il nostro allenamento, dobbiamo tenere presente altre importanti questioni!

Ricordati che allenarsi non è una gara di velocità! Almeno che tu non faccia gare di velocità! Bisogna prendersi il tempo necessario per eseguire ogni esercizio, farlo con calma, concentrandosi e soprattutto: prenditi il giusto riposo!

Ricordati che il riposo tra una ripetuta e l’altra, ad esempio, è importante almeno quanto la ripetuta! Ma anche il giorno di riposo tra un allenamento ed un altro è fondamentale.

Troppo lavoro in palestra non va bene! Il corpo ha bisogno di essere stressato e poi essere riportato a riposo. Non si deve abituare a niente. Inoltre se lavori troppo in palestra andrai in catabolismo: ovvero il corpo utilizzerà il muscolo come carburante. Risultato? Il grasso rimane lì dov’è e il muscolo diminuisce!

Uno degli errori più gravi e più, ahimè, comuni è eseguire l’esercizio in maniera scorretta! Se esegui male un esercizio, lavorerai su tutt’altri muscoli, oppure farai movimenti che rischieranno di infortunarti. Chiedi a qualche esperto in palestra di controllare i tuoi movimenti, o guarda su internet la corretta esecuzione.

Altro errore: fare solo gli esercizi che ti riescono meglio! Per avere un corretto allenamento bisogna allenare tutte le parti del corpo, con equilibrio. Per questo è necessario variare molto gli allenamenti e fare anche quello che non ci piace. Imparare continuamente è importante.

Molti utilizzano il vecchio sistema delle 3 serie da 10/12 ripetizioni. Ma noi sappiamo che il corpo si abitua rapidamente a tutto. Se si abitua ad un determinato modo di lavorare, l’efficacia scenderà drasticamente.

Devi quindi lavorare sia sulla forza che sulla resistenza. Dovrai quindi aggiungere, magari in un altro allenamento, serie da 3-6 ripetizioni con carichi più alti. Questa alternanza non permetterà al corpo di adattarsi e i risultati saranno più evidenti.

Altro errore comunissimo: “Ho faticato in palestra e adesso posso mangiare un bel po’!”. No, non funziona così. Se hai lavorato molto in palestra dovrai mangiare adeguatamente. Mai un in eccesso. Devi reintegrare non abboffarti.

Segui dunque la tua dieta che sarà bilanciata esattamente per il tipo di lavoro che hai svolto in palestra. Non trovare scuse mentali per abboffarti di torte!

In ultimo: attenzione all’affaticamento e allo stress da allenamento! Per eseguire al meglio l’allenamento e recuperare rapidamente, bisogna reintegrare con la dieta tutte le energie di cui abbiamo bisogno.

In caso sia necessario è possibile anche reintegrare con integratori: vitaminici, proteici, aminoacidi… Ricorda che un allenamento che ti porta allo stress non è un buon allenamento! 

Attenzione, non fare come il tipo nella foto. Errori come questo se ne vedono a migliaia. 

Guarda il video qui sotto


Mi raccomando assicurati di riposare almeno sette ore ogni notte. Se non recuperi le energie, se vivi freneticamente, quando andrai in palestra avrai poche energie da investire e questo non permetterà al tuo corpo di raggiungere dei risultati.

A presto, e buon allenamento!


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo, lascia un tuo commento. Ci fa molto piacere sapere cosa pensi in merito, grazie!