NUTRIZIONE ESTERNA: LA PELLE

NUTRIZIONE ESTERNA, LA PELLE

Quando si parla di nutrizione dell’organismo si indica anche quella esterna, ossia la nutrizione della pelle. 

La pelle è composta principalmente da acqua (70% circa) e proteine (25% circa) 

E’ l’organo più esteso del nostro corpo; pari al 15% della massa corporea. 

La pelle si suddivide in tre strati principali: 

Epidermide: è la parte della pelle a contatto con l’esterno, ha principalmente la funzione di protezione. 

Derma: ricco di vasi sanguigni che servono anche a nutrire l'epidermide (che è priva di vasi propri). 

E' sempre nel derma che troviamo le cellule e le sostanze che determinano la robustezza e l'elasticità della pelle: il collagene e l’elastina, proteine che rappresentano il 90% del peso del derma. 

Questo fa capire l’importanza delle proteine e di una nutrizione equilibrata per la salute della pelle. 

Ipoderma: strato che lega e congiunge la pelle alle fasce muscolari e al rivestimento delle ossa. È formato da un tessuto di collegamento molle e da abbondante adipe. Questo tessuto funge da cuscinetto, da isolante e come riserva di calorie. 

A partire dai 25 anni, il contenuto di collagene nell’organismo diminuisce di circa l’1,5% ogni anno: la pelle perde elasticità ed inizia a mostrare rughe ed altri segni di invecchiamento. 

E’ fondamentale quindi detergere, tonificare e idratare la nostra pelle quotidianamente, scegliendo prodotti ricchi di vitamine e specifici a seconda del tipo di pelle che si ha.