COMBINAZIONI ALIMENTARI


Le Combinazioni Alimentari
Il peso forma si perde ingerendo troppe calorie, ma anche associando male i cibi: 
- Una errata associazione dei cibi crea una digestione difficile e lunga che produce molte tossine. 
- Il cibo che fermenta ed imputridisce lungo il tubo digerente libera gas ed acidi tossici. 
- Se le tossine non vengono eliminate in breve tempo vengono immagazzinate soprattutto nei tessuti adiposi di cosce, natiche e giro vita (il nostro corpo è così saggio da tenerle lontane dagli organi interni). 
- Per diluire questi veleni (le tossine) si verifica una ritenzione di liquidi che inevitabilmente si trasforma in gonfiore e peso in più 
- Il gonfiore è tipico di fatica digestiva 
- Inoltre si va incontro a disturbi e malesseri come aerofagia (gas nello stomaco), flatulenza (gas nell’intestino), stanchezza e il classico torpore del dopo pranzo, fino al verificarsi di disturbi persistenti e cronici 

Cosa c’è di sbagliato nelle nostre abitudini alimentari? 

(primo, secondo, contorno, frutta, dolce e caffè) 

1. La pasta inizia la trasformazione in bocca, poi continua nello stomaco per circa 2 ore se l’ambiente è favorevole 

2. Quando viene ingerita la carne molte condizioni cambiano improvvisamente perché le proteine della carne hanno esigenze opposte, per essere digerite, rispetto ai carboidrati della pasta: 
- La composizione dei succhi gastrici nello stomaco cambia improvvisamente per poter digerire le carne 
- L’elaborazione dei carboidrati è momentaneamente sospesa 
- Finché la carne non ha abbandonato lo stomaco la pasta non passa 

3. Le verdure ingerite dopo o insieme al secondo non vengono digerite immediatamente in quanto lo stomaco è impegnato nella digestione delle proteine e nell’attesa fermentano creando gonfiore 

4. La frutta ed il dolce a fine pasto non fanno che peggiorare la situazione, perché gli zuccheri dovrebbero passare dritti nell’intestino per essere scomposti ed assimilati, però il passaggio è ostruito dai carboidrati, quindi devono aspettare e nel mentre fermentano ed aumentano il disagio 

5. Il caffè non contribuisce a far digerire, ma innalza il livello di acidità e, dando una sferzata al sistema nervoso nasconde i sintomi di disagio (pesantezza, sonnolenza e torpore dopo pranzo) 

Due regole fondamentali: 
- Frutta e dolce: meglio soli che male accompagnati 
- Come norma è preferibile non associare carboidrati con proteine